Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti a scopo statistico

< lunam.it

barra-b

BREVI CENNI STORICI

  Il paese sorge in una conca ed il primo nucleo abitato Ŕ di epoca tardo-punica e romana. Lo stesso nome del paese riecheggia l'antica storia. "Lunamatrona", infatti potrebbe derivare dal latino "Juno Matrona". La "J" di Juno si Ŕ col tempo trasformata in "L". Tale ipotesi Ŕ avvalorata dalla esistenza nelle campagne del paese di una localitÓ chiamata "Ginýu" che altro non Ŕ che la trasformazione in sardo di "Junonis" (Giunone). In tale localitÓ sorgeva, in epoca romana, un grande tempio dedicato alla Dea. Una colonna del tempio regge tuttora il pulpito della Chiesa Parrocchiale.
    Nel Medioevo il paese fu parte del Giudicato di Arborea e nel 1426 entr˛ a far parte del Marchesato di Oristano subordinato alla Corona di Spagna. Nel 1478 fu feudo dei Carroz e nel 1798 pass˛ agli Osorio della Cueva che lo possedettero fino al 1839 quando venne abolito il feudalesimo.

panorama da “Monti”
   localitÓ attrezzata per pic-nic

Nuraghe Pitzu Cummu prima degli scavi (1979)

barra-b
macchina+matita

 fotografie e grafica: Gianni Orr¨
     © tutti i diritti riservati  -  immagini protette ai sensi della Legge 633/1941 e successive modifiche ed integrazioni

 

nero